Pages

Normativa controlli e mantuenzione cadaie a gas


La normativa riguardante le caldaie a gas riguarda vari settori: la manutenzione, la documentazione dell'impianto e i controlli sulle emissioni.

Il Decreto legislativo che regola i tempi e le modalità di revisione di una caldaia a gas è il d.lgs. 192/05 , viene solitamente definito anche "decreto energia", che è successivamente stato modificato dal d.lgs. 311/06.

Le norme fanno una distinzione tra la manutenzione ordinaria e il controllo sulle emissioni dei fumi.

Manutenzione ordinaria
Le nuove norme lasciano all'impresa installatrice la possibilità di fissare la frequenza dei controlli sull'impianto. In mancanza di tali direttive ci si deve rifare alle disposizioni del fabbricante della caldaia, per la pulizia e la manutenzione.
In linea generale e in assenza di disposizioni specifiche, valgono le norme UNI e CEI dell'apparecchio specifico.
* Caldaie a gas con potenza inferiore a 35 KW valgono le norme UNI 10436/96.
* Caldaie a gas con potenza superiore a 35 KW valgono le norme UNI10435/95.
Questa normativa stabilisce una cadenza annuale per i controlli finalizzati alla manutenzione.


Controllo emissioni
Avvengono secondo le disposizioni del d.lgs. 311/06 e devono essere effettuate:
* ogni anno per apparecchi di potenza superiore ai 35 KW;
* ogni due anni per apparecchi di potenza inferiore ai 35KW, installati da più di otto anni;
* ogni quattro anno per apparecchi di potenza inferiore ai 35 KW e installati da meno di otto anni.
Gli impianti di riscaldamento dal 1° settembre del 2003 devono essere muniti di un "libretto di centrale" per caldaie con potenza nominale superiore ai 35 KW; di un "libretto di impianto" per caldaie con potenza nominale inferiore ai 35 KW.

Consigliati